Il mio "se dico cinema"...

Qualche giorno fa la mia amica Valentina dal suo blog CriticissimaMente ha dato il via ad una bellissima iniziativa di condivisione di opinioni tra vari blogger, dandole il nome di "Se dico cinema...". In questo gioco via internet ogni persona potrà dire la sua in merito a cosa sente veramente nei confronti del cinema. Emozioni, sensazioni, stati d'animo. Personalmente non scrivo di cinema per lavoro, al massimo ogni tanto mi capita di fotografare qualche attore, però mi piace dire la mia, perché di film ne vedo e ne ho visti tanti, e perché sono fatto così, se posso devo mettere bocca! :P

Dunque se dico cinema il mio primo pensiero non andrà certo a qualche film impegnato di qualche regista di nicchia, ma neanche di qualcuno più famoso. Io sono un tipo da film di fantascienza, d'azione, ma anche da commedia (non romantica, Dio me ne scampi) e da blockbusteroni che rubano l'occhio. Vado al cinema per uscirne divertito, disteso e rilassato, e non angosciato o abbrutito. Quindi se dico cinema il mio primissimo pensiero è un Rutger Hauer morente sotto la pioggia che parla di raggi B e di porte di Tannhauser. Ma non solo.

Se dico cinema penso che odio i nazisti dell'Illinois.

Se dico cinema penso che questi non sono i droidi che stavo cercando.

Se dico cinema sono sicuro di aver detto klaatu verata nikto...più o meno.

Se dico cinema ti avvertirò che vivo o morto, tu verrai con me.

Se dico cinema penso che se io posso cambiare, e voi potete cambiare, tutto il mondo può cambiare!

Se dico cinema, so che non può piovere per sempre (anche se ultimamente non ne sono così convinto :P ).

Se dico cinema ricorderò sempre di non incrociare i flussi.

Se dico cinema urlerò a squarciagola "CHI HA PARLATO? CHI CAZZO HA PARLATO?!?"

Se dico cinema batterò il pugno sul bancone del bar chiedendo a gran voce un latte. Al cioccolato!

Se dico cinema non prenderò mai e poi mai quella dannatissima pillola rossa!

Se dico cinema ricorderò a Truman di essere io che sto venendo a prenderlo.

Se dico cinema saprò accorgermi della differenza tra una sirenetta e un sirenetto!

Se dico cinema, non vorrò mai essere mister Pink!

Se dico cinema, mi ricorderò di allacciare le cinture prima di entrare in Velocità Smodata.

Se dico cinema vi racconterò che la mia esposa stava al fiume señor, a lavare. Un gringo l'aggredì e la voleva, e ho corso in suo aiuto. Avevo il coltello, quello mi guarda con gli occhi spalancati e muore. Nel cadere avrà battuto la testa, io gli ho dato solo qualche coltellata...

Se dico cinema penso che questa lunga carrellata di citazioni non è che una parte infinitesimale delle sensazioni che ogni singolo film mi hanno dato. E da non critico, ma solo da persona che ama mettersi sulla poltrona del cinema o sul divano di casa davanti ad un buon bluray, ho riso, mi sono emozionato, sono saltato sul posto e ho pianto con i personaggi dei miei film preferiti. Perché il cinema è soprattutto questo, aldilà delle parole di saccenti critici che troppo spesso criticano negativamente un prodotto solo perché fa intellettuale: se riesce ad emozionare, a divertire o a far piangere, quel film ha colpito nel segno, punto.

Chiudo con un se dico cinema molto di parte: se dico cinema penso di essere totalmente e pazzamente innamorato di Milla Jovovich! Per quanto mi riguarda potrebbe fare il remake dell'Esorciccio ed andrei a vedere al cinema anche quello. D'altro canto ho superato anche la prova Ultraviolet, sono bello che vaccinato...

Sean Young ("Blade Runner", 1982)
Sean Young ("Blade Runner", 1982)