Il nostro nono Dottore...

Nel  2004 la BBC torna ad essere la sola detentrice dei diritti della serie fantascientifica Doctor Who, e decide di investire nuovamente, dopo il fallimento del film del 1996, nel rilancio del proprio show. Si affida così a Christopher Eccleston, attore di formazione shakespeariana e con alcune esperienze nell'ambiente hollywoodiano.

Nato a Salford nel 1964, Eccleston è il più giovane di tre figli di una famiglia della classe operaia. Alla fine degli anni '60 la sua famiglia si trasferisce a Little Hulton, dove viene iscritto alla Joseph Eastham High School, per la quale diventa Head Boy (studente dell'ultimo anno che rappresenta la scuola in eventi ufficiali). All'età di 19 anni, ispirato da serie TV come Boys from the Blackstuff, decide di fare l'attore. Dopo aver completato un corso di due anni alla Salford Tech, passò alla Central School of Speech and Drama.

Nonostante i suoi primi anni da attore fossero fortemente influenzati da film come Kes e Sabato sera, domenica mattina, Eccleston si ritrovò a recitare in molti grandi classici, tra cui le opere di Shakespeare, Chekhov e Molière. Dopo aver debuttato, a 25 anni, come attore professionista nella produzione della Bristol Old Vic Un tram che si chiama Desiderio, Eccleston è costretto per vivere a svolgere diversi lavori, a volte in supermercati, altre in cantieri edili fino a posare come modello per un artista.

Il primo ruolo di un certo rilievo arriva nel 1991 nel film Let him have it. Nello stesso periodo compare in un'episodio dell'Ispettore Morse. Nel biennio 1993-94 arrivà la notorietà in terra inglese, con il ruolo regolare nella serie Cracker. Deciderà di uscire dalla serie facendo uccidere il proprio personaggio da un altro attore che diveterà di li a poco molto famoso grazie ai film Trainspotting e Full Monty, Robert Carlyle.

Oltre a varie serie TV inglesi, Ecclestone prenderà parte a importanti produzioni cinematografiche, interpretando ad esempio il Duca di Norfolk in Elizabeth, Raymond Calitri in Fuori in 60 secondi, ma anche con ruoli minori in The Others (con Nicole Kidman) e Jude (con Kate Winslet).

Il 2 aprile del 2004 la BBC annuncia di aver ingaggiato Eccleston per interpretare la nona incarnazione del Dottore nel rilancio dello show. Eccleston firmerà per un solo anno visti i tanti dubbi sulla riuscita del progetto. Si rivelerà invece un successo, tanto che l'annuncio del 30 marzo 2005 (apena quattro giorni dopo la messa in onda del primo episodio) in cui veniva data la notizia che Eccleston non avrebbe firmato per una seconda stagione, lasciò tutti di sasso. L'11 giugno 2005, durante un'intervista alla BBC Radio, alla domanda se gli fosse piaciuto lavorare per Doctor Who, rispose "Più o meno, ma è una lunga storia". Nonostante varie teorie, alcune delle quali facevano riferimento al famoso typecasting più volte chiamato in causa da altri ex Dottori, altre al troppo lavoro che avrebbero lasciato esausto l'attore, nel 2010 Eccleston rilasciò un'intervista dichiarando di aver lasciato lo show perché "[...] non godeva l'ambiente e la cultura in cui il cast e la troupe hanno dovuto lavorare", ma che era orgoglioso di aver svolto il ruolo del Dottore.

Nel corso di una conferenza nel luglio 2012, parlò positivamente della sua esperienza nella serie, e in molti specularono sulla cosa ipotizzando un suo ritorno nel ruolo di Nine per lo speciale del 50° anniversario, e ad alimentare queste voci l'attore Matt Smith, che ha interpretato Eleven, dichiarò che gli sarebbe piaciuto se Eccleston fosse tornato. Tuttavia, successivamente ad una discussione con lo showrunner Steven Moffat, rifiutò il ruolo.

Nella stagione in cui ha interpretato il Dottore, Eccleston ha avuto al suo fianco tre companion: Rose Tyler per tutti e tredici gli episodi, Adam Mitchell per due episodi, e il Capitano Jack Harkness per cinque (quest'ultimo sarà poi il protagonista dello spin-off Torchwood).

Successivamente al Doctor Who, Ecclestone ha preso parti ad altre produzioni televisive e cinematografiche, ricoprendo ad esempio un piccolo ruolo nella prima stagione di Heroes (è Claude, l'uomo invisibile), ma è anche James McCuller/Destro in G.I. Joe La rinascita dei Cobra e Malekith nel film di prossima uscita Thor The Dark World.

Christopher Eccleston (16 febbraio 1964).
Christopher Eccleston (16 febbraio 1964).