Il nostro terzo Dottore...

Parliamo oggi di Jon Pertwee, il terzo attore ad interpretare l'ultimo dei signori del tempo. Nato a Londra, per la precisione nel quartiere di Chelsea, ebbe una carriera scolastica assai complicata, finendo per essere più volte espulso per cattiva condotta. La cosa accadde anche nel dopo scuola, alla Royal Academy of Dramatic Art, quando durante una lezione al giovane Pertwee venne chiesto di interpretare un "vento greco". Questi, ritenendo la cosa una perdita di tempo e di denaro (quello del padre), se ne andò sbraitando, e venne accusato di aver in imbrattato i muri dei bagni con dei graffiti.

Negli anni successivi entrò a far parte della Royal Navy, lavorando spesso a stretto contatto con Naval Intelligence Division durante la seconda guerra mondiale e facendo spesso rapporto diretto a Winston Churchill. Qui conobbe inoltre Ian Fleming, autore dei celebri romanzi su James Bond. In questo periodo, secondo quanto dichiarato in un'intervista del 1994 (ma pubblicata solo nel 2013), Pertwee fece di tutto, "Cose incredibili di ogni sorta". Una mattina ad esempio, dopo aver passato la notte precedente ad ubriacarsi, si svegliò trovandosi un cobra tatuato sul braccio, ovviamente senza ricordarsi di averlo fatto.

Al termine della guerra, si fece un nome in alcune commedie radiofoniche, arrivando a lavorare per la BBC Radio. Contemporaneamente, partecipa con ruoli minori a molte produzioni cinematografiche e televisive, ma il vero successo arriverà nel 1970, quando verrà scelto per il ruolo di protagonista in Doctor Who.

Pertwee in realtà aveva dato mandato al suo agente di cercare di ottenere un provino per il ruolo del Dottore, e rimase sorpreso nello scoprire che il suo nome era già nella lista dei candidati scelti dalla produzione. Il primo nome della lista era quello dell'attore inglese di origini russe Ron Moody, fresco vincitore del Golden Globe per il film Oliver!. Moody però non risultò disponibile, e la seconda scelta era proprio Pertwee, che divenne così il terzo Dottore. Rimase in carica per cinque stagioni, divenendo così l'attore ad aver prestato per più tempo il proprio volto al Dottore fino a quel momento (anche se in realtà apparse in meno episodi rispetto a Hartnell). Come i suoi predecessori, decise di lasciare il ruolo per evitare di rimanere incastrato nella figura del personaggio, salvo poi aggiungere, mesi dopo, di aver preso la decisione a causa della morte del suo amico e collega Roger Delgado (che interpretò la prima incarnazione del signore del tempo conosciuto come il Maestro), e dall'abbandono della serie di Katy Manning, che interpretava la companion Jo Grant, e del produttore Barry Letts. Riprese il ruolo in una sola occasione, durante lo speciale "The Five Doctors" del 1983.

Morì il 20 maggio del 1996 a causa di un attacco di cuore.

Il suo Dottore ebbe solo tre companions: Liz Show durante la settima stagione, Jo Grant dall'ottava alla decima, ma soprattutto Sarah Jane Smith, che lo seguirà per tutta l'undicesima stagione e nello speciale "The Five Doctors", e che rivedremo spesso durante tutto l'arco narrativo del Doctor Who (anche nel nuovo corso).

Jon Pertwee (7 luglio 1919 - 20 maggio 1996).
Jon Pertwee (7 luglio 1919 - 20 maggio 1996).